Il campo lavico attivo
L’attività eruttiva persistente presente sin dal 21 Gennaio
2014 al Nuovo Cratere di Sud-Est continua superando ormai due mesi di attività sostanzialmente ininterrotta, invece i crateri sommitali: Cratere di NE (NEC), Voragine (VOR) e Bocca Nuova (BN) sono stati interessati da normale degassamento.

L’attività persistente al NSEC continua senza variazioni significative, con deboli esplosioni stromboliane da una o due bocche all’interno della depressione craterica, tale attività ha mostrato un leggero aumento nella notte del 9-10 marzo, con lanci di materiale piroclastico incandescente sopra l’orlo craterico. Raramente sono state emesse anche delle modeste quantità di cenere molto diluita.

Continua anche l’attività effusiva da bocche poste sul basso versante orientale e alla base orientale del cono del NSEC, alimentando flussi lavici che si sono espansi sostanzialmente nella parte alta della parete occidentale della Valle del Bove, in particolare, il campo lavico attivo è suddiviso in diversi bracci che si sviluppano principalmente verso est e verso nord-est, i cui fronti più avanzati hanno raggiunto la quota più bassa di circa 2200 m.
fonte: Etnafriends
Statistiche Notizia
Interessati:
0
Voti: 0
Media: 0.0
Commenti:
0
Visite:
1
Registrati per poter votare e commentare la Notizia ed accedere a tutte le funzionalità della FriendsZone
EtnaFriends.it - Portale di Informazioni,
Storia e Sentieristica dell'Etna - Nicolosi (Catania)
- info@etnafriends.it - Italia © 2013/2018
questo sito non utilizza cookie di terze parti e i dati sono e rimarrano sempre interni al portale
usando e accedendo ad Etnafriends accetti e autorizzi la nostra informativa sulla privacy.
Registrati per poter inviare messaggi, votare,
commentare, aggiungere foto e articoli,
ed accedere a tutte le funzionalità della FriendsZone