28 febbraio 2013: Aperta nuova bocca
Nella tarda mattinata del 28 febbraio 2013, al Nuovo Cratere di Sud-Est dell'Etna è avvenuto un nuovo episodio parossistico, al culmine del quale si è aperta anche una frattura eruttiva nella sella fra il vecchio e il nuovo cono del Cratere di Sud-Est.
Una colata di lava emessa da quella frattura ha raggunto la stazione di monitoraggio di Belvedere e si è riversata sulla parete occidentale della Valle del Bove.

La nube di materiale piroclastico è stata spinta dal venti verso est, e le ricadute di cenere e scorie hanno interessato la zona fra Milo e Fornazzo a monte, fino a Giarre e Riposto sulla costa ionica.
Questo parossismo è stato preceduto durante la notte del 27-28 febbraio, da un'intensa attività stromboliana sia alla Voragine sia alla Bocca Nuova.
A Stromboli, il trabocco lavico dalla terrazza craterica iniziato nel pomeriggio del 27 febbraio è cessato nella tarda serata dello stesso giorno.
Statistiche Notizia
Interessati:
0
Voti: 0
Media: 0.0
Commenti:
0
Visite:
4
Registrati per poter votare e commentare la Notizia ed accedere a tutte le funzionalità della FriendsZone
EtnaFriends.it - Portale di Informazioni,
Storia e Sentieristica dell'Etna - Nicolosi (Catania)
- info@etnafriends.it - Italia © 2013/2018
questo sito non utilizza cookie di terze parti e i dati sono e rimarrano sempre interni al portale
usando e accedendo ad Etnafriends accetti e autorizzi la nostra informativa sulla privacy.
Registrati per poter inviare messaggi, votare,
commentare, aggiungere foto e articoli,
ed accedere a tutte le funzionalità della FriendsZone