X
...lascia il tuo giudizio anonimo
Ti è stato utile l'Articolo?
SI
NO
Stai per affrontare un Escursione sull'Etna?
Registrati per poter visualizzare i Sentieri e i Punti Più Visitati, commentare, votare e inserire foto, ..aiuta altri Escursionisti, lascia la Tua Esperienza!
Escursioni LASTMINUTE
Guarda anche la sezione LASTMINUTE, con le prossime escursioni ed eventi all'interno del territorio Etneo, selezionati tra i più visitati e belli da etnafriends.it.
Prenota una GUIDA
Vivi l'esperienza unica di essere accompagnato da una GUIDA NATURALISTICA, per escursioni personalizzate ed avere più informazioni, visita la pagina dedicata per maggiori dettagli... ...e condividi la Tua Etna!
Visita il MARKET
Supporta Etnafriends con un Acquisto nel Market, Oggetti Tipici, Prodotti, Immagini e Luoghi! ...aiuta etnafriends.it a crescere, valorizza il
Made on Etna!
Hai visto le
ultime novità?
Visita la nostra HOME
per avere in anteprima le ultime novità, ...e guarda anche le sezioni NOTIZIE, ERUZIONI e VIDEO!
Seguici su Facebook!
Lo stato del Vulcano, Marzo 2019
Lo stato del Vulcano fino ai primi giorni di Marzo 2019 è stato caratterizzato dalla periodica e discontinua emissioni di cenere ed attività esplosiva dal Cratere di Nord-Est con formazione di nubi di cenere e dal degassamento dagli altri crateri sommitali, bassa attività sismica e stazionarietà dei parametri del tremore vulcanico, non è possibile escludere un'evoluzione dei fenomeni verso un'attività più energetica.

Le emissioni di cenere hanno caratterizzato l'attività sommitale dell'Etna sin dai primi giorni di gennaio 2019, cioè pochi giorni dopo la fine dell'eruzione di fianco del 24-27 dicembre 2018.

L'esame preliminare dei campioni di queste ceneri indica che si tratta prevalentemente di materiale roccioso “vecchio”, già presente nel sistema dei condotti centrali del vulcano. Si è trattato di materiale molto sottile, disperso dai venti a parecchi chilometri di distanza dalla bocca eruttiva nei quadranti ovest, sud e sud-est, con ricaduta al suolo in quei settori. Ciò ha determinato anche la temporanea chiusura di alcuni spazi aerei e degli aeroporti di Catania e di Comiso.

Attività stromboliana intracraterica ed emissioni di gas cospicue e continue sono state prodotte dalla depressione settentrionale del cratere Bocca Nuova, mentre la seconda bocca intracraterica ha mostrato quasi unicamente attività di degassamento intenso, a tratti pulsante. La bocca posta in prossimità dell'orlo settentrionale del cratere Voragine continua a mostrare un'attività di degassamento incandescente. Il Nuovo Cratere di Sud-Est ha mostrato soltato emissioni di gas principalmente dalla sua bocca orientale e dalle fratture che lo bordano.

L'ampiezza del tremore vulcanico ha mostrato una leggera riduzione rispetto alla precedente settimana, mantenendosi complessivamente su valori medio-bassi. Le sorgenti del tremore sono state localizzate al di sotto dei crateri sommitali, ad una quota compresa tra 500 e 2500 m sopra il livello del mare.
fonte: INGV CT
COMMENTA
NON HAI VOTATO
SALVA
ANNULLA
EtnaFriends.it - Portale di Informazioni,
Storia e Sentieristica dell'Etna - Nicolosi (Catania)
- info@etnafriends.it - Italia © 2013/2020
questo sito non utilizza cookie di terze parti e i dati sono e rimarrano sempre interni al portale
usando e accedendo ad Etnafriends accetti e autorizzi la nostra informativa sulla privacy.
Registrati per poter inviare messaggi, votare,
commentare, aggiungere foto e articoli,
ed accedere a tutte le funzionalità della FriendsZone