X
...lascia il tuo giudizio anonimo
Ti è stato utile l'Articolo?
SI
NO
Stai per affrontare un Escursione sull'Etna?
Registrati per poter visualizzare i Sentieri e i Punti Più Visitati, commentare, votare e inserire foto, ..aiuta altri Escursionisti, lascia la Tua Esperienza!
Escursioni LASTMINUTE
Guarda anche la sezione LASTMINUTE, con le prossime escursioni ed eventi all'interno del territorio Etneo, selezionati tra i più visitati e belli da etnafriends.it.
Prenota una GUIDA
Vivi l'esperienza unica di essere accompagnato da una GUIDA NATURALISTICA, per escursioni personalizzate ed avere più informazioni, visita la pagina dedicata per maggiori dettagli... ...e condividi la Tua Etna!
Visita il MARKET
Supporta Etnafriends con un Acquisto nel Market, Oggetti Tipici, Prodotti, Immagini e Luoghi! ...aiuta etnafriends.it a crescere, valorizza il
Made on Etna!
Hai visto le
ultime novità?
Visita la nostra HOME
per avere in anteprima le ultime novità, ...e guarda anche le sezioni NOTIZIE, ERUZIONI e VIDEO!
Seguici su Facebook!
Attività Crateri Sommitali
L'attività eruttiva ai crateri sommitali dell'Etna si è mantenuta su livelli piuttosto bassi, continuando il consueto degassamento dalle bocche aperte del NEC, della VOR e del SEC/NSEC e dalle varie zone fumaroliche sugli orli dei craterici.

In particolare, nell'area del "cono della sella" del NSEC, è continuata l'attività stromboliana intracraterica, che ha generato dei bagliori fluttuanti, solo raramente i getti di materiale piroclastico incandescente hanno superato l'orlo della bocca e non si sono osservate emissioni di cenere.

Il cratere VOR, dopo un periodo senza alcuna manifestazione eruttiva, ha prodotto singole esplosioni accompagnate da piccole emissioni di cenere nei giorni 11 e 12 giugno, nel mattino del 14 giugno al medesimo cratere è avvenuta una sequenza di circa 10 piccole esplosioni, che ha lanciato materiale incandescente appena sopra l'orlo craterico e prodotto piccoli sbuffi di cenere.

Nel corso della settimana in oggetto l'ampiezza media del tremore vulcanico si è mantenuta su livelli alti, la localizzazione della sorgente del tremore risulta localizzata nell'area del cratere NSEC a profondità superficiali.

La dilatazione gps, del triangolo di alcune stazioni, evidenziano la ripresa della pressurizzazione del sistema magmatico, successiva alla decompressione osservata a cavallo tra la fine del mese di aprile e la prima metà del mese di maggio 2020.
COMMENTA
NON HAI VOTATO
SALVA
ANNULLA
EtnaFriends.it - Portale di Informazioni,
Storia e Sentieristica dell'Etna - Nicolosi (Catania)
- info@etnafriends.it - Italia © 2013/2020
questo sito non utilizza cookie di terze parti e i dati sono e rimarrano sempre interni al portale
usando e accedendo ad Etnafriends accetti e autorizzi la nostra informativa sulla privacy.
Registrati per poter inviare messaggi, votare,
commentare, aggiungere foto e articoli,
ed accedere a tutte le funzionalità della FriendsZone