Eruzione del 1983
Statistiche Eruzione
Interessati:
0
Voti: 0
Media: 0.0
Commenti:
0
Visite Eruzione:
9
Registrati per poter votare, commentare e aggiungere Foto per questa Eruzione ed accedere a tutte le funzionalità della FriendsZone
L'eruzione del 1983 viene ricordata anche per il tentativo, fatto il 14 maggio, di deviare la colata generatasi.
Dopo aver creato un nuovo alveo con le ruspe e aver eretto due barriere, a 1.950 e 1.800 m s.l.m., l'argine naturale fu fatto saltare con l'esplosivo, in modo che la lava deviasse verso la canalizzazione artificiale.
L'eruzione fu annunciata da forti terremoti nella notte tra il 26 e il 27 marzo. Il mattino del 28 marzo lungo una fessura apertasi da Nord-Est verso Sud-Ovest, tra 2.450 e 2.250 m s.l.m., cominciarono le eplosioni e l'emissione della lava che raggiunse la strada Nicolosi-Sapienza distruggendo gli impianti sciistici.
Tra l'8 e il 12 aprile l'attivit├á si intensific├▓ e la lava colp├Č anche la stazione a valle della Funivia, a 1.900 m di quota.
Dal 12 al 17 aprile si formò un nuovo flusso di lava diretto verso Ovest con una velocità di circa 5-10 m/h, che si arrestò a quota 1.200 m s.l.m. Il 4 maggio la lava cominciò a scorrere verso Est e due giorni dopo il fronte della colata raggiunse i 1.450 m di quota.
Il 6 agosto, dopo 131 giorni durante i quali erano stati emessi 100 milioni di m3 di lava, l'eruzione termin├▓.
EtnaFriends.it - Portale di Informazioni,
Storia e Sentieristica dell'Etna - Nicolosi (Catania)
- info@etnafriends.it - Italia © 2013/2018
questo sito non utilizza cookie di terze parti e i dati sono e rimarrano sempre interni al portale
usando e accedendo ad Etnafriends accetti e autorizzi la nostra informativa sulla privacy.
Registrati per poter inviare messaggi, votare,
commentare, aggiungere foto e articoli,
ed accedere a tutte le funzionalità della FriendsZone