X
...lascia il tuo giudizio anonimo
Ti è stato utile l'Articolo?
SI
NO
Stai per affrontare un Escursione sull'Etna?
Registrati per poter visualizzare i Sentieri e i Punti Più Visitati, commentare, votare e inserire foto, ..aiuta altri Escursionisti, lascia la Tua Esperienza!
Prova EtnApp!
Visita la nuova Applicazione Progressiva EtnApp, da poter installare sul cellulare, localizzarti lungo i Sentieri e inserire nuovi Punti in base ai tuoi interessi, anche off-line, prova EtnApp e... Condividi la Tua Etna!
Seguici su Facebook!
Prenota una GUIDA
Vivi l'esperienza unica di essere accompagnato da una GUIDA NATURALISTICA, per escursioni personalizzate ed avere più informazioni, visita la pagina dedicata per maggiori dettagli... ...e condividi la Tua Etna!
Escursioni LASTMINUTE
Guarda anche la sezione LASTMINUTE, con le prossime escursioni ed eventi all'interno del territorio Etneo, selezionati tra i più visitati e belli da etnafriends.it.
Visita il MARKET
Supporta Etnafriends con un Acquisto nel Market, Oggetti Tipici, Prodotti, Immagini e Luoghi! ...aiuta etnafriends.it a crescere, valorizza il
Made on Etna!
Hai visto le
ultime novità?
Visita la nostra HOME
per avere in anteprima le ultime novità, ...e guarda anche le sezioni NOTIZIE, ERUZIONI e VIDEO!
Eruzioni del 2006
Nella tarda serata del 15 luglio si aprì una fessura eruttiva sul fianco orientale del cratere di sud-est, cominciò a fuoriuscire una colata che si riversò all'interno della Valle del Bove fino al 24 luglio.

Il 16 novembre l'attività del cratere di sud-est aumentò, ciò causò alcuni crolli nel suo fianco orientale, dando origine a piccoli flussi piroclastici che avanzarono per qualche centinaio di metri, uno degli eventi più spettacolari di quel periodo eruttivo.

Dopo una giornata di violente esplosioni stromboliane, inizialmente deboli ma in continuo aumento, accompagnate da emissione di cenere, verso l'ora di pranzo si verificava uno degli episodi più violenti e, per chi lo ha vissuto da vicino, davvero paurosi, si originarono infatti dei piccoli flussi piroclastici, paragonabili (anche su scala molto più ridotta) a quelli tipici delle eruzioni esplosive.

Si trattava di pericolosi flussi velocissimi, che per fortuna non causarono problema, per quanti quel giorno si trovavano sull'Etna ad osservare l'eruzione.



A novembre il quadro eruttivo si fa più interessante con l'apertura di un'altra fessura eruttiva, la frattura sulla sella tra la Bocca Nuova e il Cratere di Sud-Est e della frattura di quota 3050 metri, inizia a fuoriuscire lava che genera un flusso lavico abbastanza alimentato che scende fino ad una quota di 2100 m, nel versante Sud-Ovest dell'Etna.

L'attività proseguirà con un flusso lavico in Valle del Bove e uno che scende nel versante Sud-Ovest fino a dicembre, il 14 dicembre nel pomeriggio il tremore torna a calare e nelle prime ore del giorno dopo l’eruzione finisce, i due hornitos protagonisti della maggiore attività effusiva svettano imperiosi e sono visibili anche da lontano, l'altezza di quello più alto è di 15 metri.
COMMENTA
NON HAI VOTATO
SALVA
ANNULLA
EtnaFriends.it - Portale di Informazioni,
Storia e Sentieristica dell'Etna - Nicolosi (Catania)
- info@etnafriends.it - Italia © 2013/2020
questo sito non utilizza cookie di terze parti e i dati sono e rimarrano sempre interni al portale
usando e accedendo ad Etnafriends accetti e autorizzi la nostra informativa sulla privacy.
Registrati per poter inviare messaggi, votare,
commentare, aggiungere foto e articoli,
ed accedere a tutte le funzionalità della FriendsZone