Eruzioni del 1879
Statistiche Eruzione
Interessati:
0
Voti: 0
Media: 0.0
Commenti:
0
Visite Eruzione:
23
Registrati per poter votare, commentare e aggiungere Foto per questa Eruzione ed accedere a tutte le funzionalità della FriendsZone
L'eruzione dell'Etna del 26 maggio 1879 scoppiò sui due fianchi del vulcano, si aprirono due fessure sul fianco del vulcano, una sul lato Nord-Est e una sul lato opposto a Sud-Ovest, dove l'eruzione durò un solo giorno, le bocche del lato Nord-Est eruttarono fino al 7 giugno, undici giorni dopo.

Dapprima fuoriuscì una colata diretta verso Biancavilla e nella stessa serata una colata si diresse verso Mojo Alcantara sul fianco settentrionale del vulcano e occupò il torrente Pisciaro e distrusse la frazione Passopisciaro di Castiglione di Sicilia, una lunga colata di lava che il 29 maggio attraversò la strada tra Randazzo e Linguaglossa.

L'eruzione fu unica nel suo genere, almeno per l'Etna, in quanto avvenne in contemporanea in due punti opposti del vulcano e non fu di tipo sommitale ma laterale.

A favore della popolazione colpita dalla colata lavica il Parlamento italiano concesse dei sussidi per ripristinare le colture di vigneto e bosco andate distrutte, a seguito dell'evento si giunse ad "una delle prime norme ad hoc post disastro" da parte del Parlamento italiano.
EtnaFriends.it - Portale di Informazioni,
Storia e Sentieristica dell'Etna - Nicolosi (Catania)
- info@etnafriends.it - Italia © 2013/2018
questo sito non utilizza cookie di terze parti e i dati sono e rimarrano sempre interni al portale
usando e accedendo ad Etnafriends accetti e autorizzi la nostra informativa sulla privacy.
Registrati per poter inviare messaggi, votare,
commentare, aggiungere foto e articoli,
ed accedere a tutte le funzionalità della FriendsZone