X
...lascia il tuo giudizio anonimo
Ti è stato utile l'Articolo?
SI
NO
Stai per affrontare un Escursione sull'Etna?
Registrati per poter visualizzare i Sentieri e i Punti Più Visitati, commentare, votare e inserire foto, ..aiuta altri Escursionisti, lascia la Tua Esperienza!
Seguici su Facebook!
Prenota una GUIDA
Vivi l'esperienza unica di essere accompagnato da una GUIDA NATURALISTICA, per escursioni personalizzate ed avere più informazioni, visita la pagina dedicata per maggiori dettagli... ...e condividi la Tua Etna!
Escursioni LASTMINUTE
Guarda anche la sezione LASTMINUTE, con le prossime escursioni ed eventi all'interno del territorio Etneo, selezionati tra i più visitati e belli da etnafriends.it.
Visita il MARKET
Supporta Etnafriends con un Acquisto nel Market, Oggetti Tipici, Prodotti, Immagini e Luoghi! ...aiuta etnafriends.it a crescere, valorizza il
Made on Etna!
Hai visto le
ultime novità?
Visita la nostra HOME
per avere in anteprima le ultime novità, ...e guarda anche le sezioni NOTIZIE, ERUZIONI e VIDEO!
Eruzioni del 2002-2003
Grande eruzione durata dal 27 ottobre al 29 gennaio 2003.

I primi sette mesi del 2002 trascorrono tranquilli, sull'Etna erano stati già avviati i lavori per la ricostruzione delle strade e degli impianti sciistici e della funivia, distrutti un anno prima e niente fa presagire l'arrivo di una nuova eruzione, ma tra la fine di agosto e i primi di settembre, a una profondità di circa 10-12 km sotto il livello del mare, si registra un aumento della sismicità, localizzata in superficie tra la Montagnola e Zafferana, gli esperti sostengono che da lì a qualche mese qualcosa sarebbe accaduto.

L'eruzione da vita a due crateri nel versante Sud e ben 12 nel versante Nord dell'Etna, essa è nota soprattutto per il connesso Terremoto di Santa Venerina che recò molti danni al versante orientale del vulcano, in particolare al paese che gli ha dato il nome, Santa Venerina.

Questa eruzione è stata denominata l'"Eruzione Perfetta", a causa della spettacolare concatenazione di eventi diversi e unici sul piano scientifico, ed è da considerarsi tra le più esplosive degli ultimi 100 anni.

La notte tra il 26 e il 27 ottobre comincia una forte crisi sismica sul versante sud e nord, su quest'ultimo versante vengono distrutti dai terremoti due edifici adibiti ad attività ristorative ed alberghiere.

L'eruzione prese piede dopo poche ore dall'inizio della crisi sismica, in tutti e due i versanti si formano delle bocche "a bottoniera", a metà mattinata del 27 ottobre le colate radono al suolo Piano Provenzana nel versante Nord, compresi i negozi di souvenir e i due alberghi, su questo versante l'eruzione termina il 7 novembre, ma le colate non minacciano i paesi sottostanti.



Nel versante Sud, si formano due coni principali, uno a quota 2750 m e l'altro a quota 2800 m e formano un'unica struttura, viene seppellito per sempre sotto tonnellate di materiale vulcanico il rifugio Torre del Filosofo, le colate si dividono in due bracci principali: uno scende verso il giardino botanico Nuova Gussonea (Filiciusa Milia), sul versante sud-ovest e l'altro in direzione del rifugio Sapienza, anche stavolta questa struttura resiste al fuoco ma vengono investiti dalla lava il centro servizi di Nicolosi e un bar.



L'eruzione termina il 29 gennaio 2003, dopo 95 giorni di eruzione l’attività viene ufficialmente dichiarata conclusa, l'emissione di lava, di cenere e di altri prodotti vulcanici viene stimata intorno ai 160 milioni di metri cubi.
COMMENTA
NON HAI VOTATO
SALVA
ANNULLA
EtnaFriends.it - Portale di Informazioni,
Storia e Sentieristica dell'Etna - Nicolosi (Catania)
- info@etnafriends.it - Italia © 2013/2020
questo sito non utilizza cookie di terze parti e i dati sono e rimarrano sempre interni al portale
usando e accedendo ad Etnafriends accetti e autorizzi la nostra informativa sulla privacy.
Registrati per poter inviare messaggi, votare,
commentare, aggiungere foto e articoli,
ed accedere a tutte le funzionalità della FriendsZone